Fasi di test

Il progetto è iniziato a settembre 2016 e si concluderà nell'aprile del 2021. Nei primi mesi sono state allestite le infrastrutture e le apparecchiature necessarie ad eseguire le sperimentazioni ed a monitorarne gli effetti.

I primi test sono stati condotti a partire da febbraio 2017 su tratti ridotti di autostrada. Con l'avanzare dei mesi tali sperimentazioni sono diventate più frequenti al fine di riuscire a raccogliere tutte le informazioni necessarie per programmare con successo le fasi successive. La prima fase sperimentale si è conclusa ad aprile 2018. Maggiori dettagli sui primi risultati ottenuti sono disponibili qui.

Da maggio 2018 i test sono continuati con modalità differenti, sulla base delle indicazioni della prima fase di test. Questa fase di test è stata caratterizzata da due elementi di novità: (i) l'utilizzo della modalità "velocità raccomandata" associata all'utilizzo dei limiti dinamici di velocità per motivi ambientali e (ii) l'introduzione di un sistema di supporto alle decisioni semi-automatiche per gestire l'attivazione dei limiti dinamici in caso di traffico intenso. Maggiori dettagli sui risultati ottenuti durante la seconda fase di test sono disponibili qui.

Da dicembre 2019 tutte le misure progettate sono attive su tutte le tratte sperimentali. In questa fase si affineranno le metodologie e le modalità per ottimizzare i provvedimenti.

L'obiettivo è di avere per i primi mesi del 2021 un sistema attivo, collaudato ed ottimizzato che potrà anche essere replicato in altri tratti del corridoio alpino ed in particolare nel tratto Brennero – Verona della A22.