Aree di test

Il progetto viene attuato in via sperimentale sul tratto della A22 tra Bolzano Nord e Rovereto Sud (chiamato "BLEC_ENV") ed ha l'ambizione di fungere da prototipo per l'estensione di tali modalità di gestione su tutto il tratto autostradale alpino. Il tratto in questione è lungo 91 km, e ospitale seguenti sperimentazioni specifiche:

Sulla corsia sud dell'intero tratto vienesperimentata la gestione dinamica della velocità per gestire in modo ottimale i picchi di traffico ed evitare, per quanto possibile, la formazione di code, i fenomeni di "stop&go" ed altre perturbazioni del flusso veicolare.

Sempre sulla corsia sud ma solamente nel tratto tra Trento Sud e Rovereto Sud (circa 23 km) viene anche sperimentata la gestione della corsia dinamica, con l'obiettivo di capire come ottimizzarne il suo utilizzo in combinazione con la gestione dinamica della velocità.

Nel tratto tra Egna/Ora e San Michele all'Adige (circa 10 km, chiamato "BLEC-AQ"), e su ambedue le corsie, viene sperimentata la riduzione dinamica della velocità massima consentita, per ridurre l'inquinamento atmosferico mirando alla prevenzione delle situazioni di superamento dei valori limite europei.

In prossimità delle città di Bolzano, Trento e Rovereto (chiamate "BLEC-LEZ") ed in collaborazione con le stesse, vengono sperimentate tecniche avanzate di gestione delle informazioni agli utenti della strada al fine di indirizzare i flussi veicolari su itinerari meno impattanti dal punto di vista ambientale.